giovedì 23 luglio 2015

Recensione: Gundam Evolve../ 04 RX-78 GP03 Dendrobium

GUNDAM EVOLVE../ 04 RX-78 GP03 DENDROBIUM
Titolo originale: Gundam Evolve../ 04 RX-78 GP03 Dendrobium
Regia: Takashi Imanishi
Soggetto & sceneggiatura: Hajime Yatate
Mechanical Design: Hajime Katoki, Mika Akitaka, Kunio Okawara
Musiche: Mitsuo Hagita
Studio: Sunrise
Formato: OVA (durata 6 min. circa)
Anno di uscita: 2002


Col suo quarto episodio, datato gennaio 2002, allegato al rispettivo Gunpla1 e nuovamente ambientato nell'Era Spaziale, la serie Gundam Evolve torna ai noiosi livelli della seconda puntata, condividendo con essa un po' tutto lo spirito di realizzazione. Il Mobile Suit stavolta protagonista è la minacciosa "fortezza mobile" RX-78 GP03 Dendrobium, pilotata da Kou Uraki nelle fasi finali di Mobile Suit Gundam 0083: Stardust Memory (1991), ed è l'eroina di una storia d'azione totale, interamente realizzata in una CG che, sicuramente, ieri sarà sembrata anche accettabile, ma che oggi, dopo tutti i progressi tecnologici visti in questo campo, risulta irrimediabilmente datata, fin troppo "plasticosa" e inverosimile, quasi inguardabile - ben denotando quanto sia stato un errore dare così tanto impulso al 3D invece di sfruttare la cel animation che non invecchia mai (se fatta con quel certo budget che Sunrise non ha mai fatto mancare alla sua saga robotica per eccellenza).

Nell'anno 0083 dell'Era Spaziale, mentre in Australia l'RX-78-GPO2A sta venendo rubato da Anavael Gato e dai reduci di Zeon, La Vie en Rose, quartier generale della Anaheim Electronics, è attaccato dalla flotta Delaz, che per la propria causa intende recuperare il potente modello GP03, la cui esistenza è stata volutamente fatta trapelare dai cospiratori federali che in futuro costituiranno il corpo militare dei Titans. Defrah Kar, collaudatrice di Mobile Suit dell'azienda, non ci sta proprio, e, ai comandi di quella stessa unità, fa strage di unità zeoniane, dimostrando l'enorme potenza del suo mostro meccanico.

La CG di modesta qualità, protagonista assoluta, non può che rappresentare il più vistoso deterrente al gradimento di questa puntata, unicamente basata su esplosioni e combattimenti (ma sarebbe meglio dire massacri di zeoniani). La "caratterizzazione" dell'inedito personaggio di Defrah, poi, è affidata alle solite quattro frasette in croce messe in bocca al Mobile Suit durante la battaglia (come sempre si sceglie di non mostrare alcun viso). Beffa finale è data da alcune incongruenze di continuity con gli OVA (ha luogo praticamente in contemporanea con alcuni loro avvenimenti, separati però originariamente e temporalmente da svarati giorni), ma più che di titolo non canonico parlerei giusto di opera diretta senza particolare attenzione ai dettagli (e pensare che il regista è nuovamente Takashi Imanishi, proprio quello originale di Gundam 0083!). Non fosse per il suo interesse narrativo (parliamo in ogni caso di un retroscena dall'importanza per niente trascurabile), la visione sarebbe davvero inutile.

Voto: 6 su 10

PREQUEL
Mobile Suit Gundam Thunderbolt (2015-2016; serie ONA)
Mobile Suit Gundam: The 08TH MS Team (1996-1999; serie OVA)

SEQUEL
Gundam Neo Experience 0087: Green Divers (2001; corto)
Mobile Suit Gundam ZZ (1986-1987; TV)
Mobile Suit Gundam Unicorn (2010-2014; serie OVA)
Mobile Suit Gundam Unicorn RE:0096 (2016; TV)
Mobile Suit Gundam Unicorn: One of Seventy Two (2013; corto)
Mobile Suit Gundam F91 (1991; film)
Mobile Suit Victory Gundam (1993-1994; TV)


FONTI
1 Sito internet, Universal Century Italia, http://www.universalcentury.it/opere/anime/evolve/evolve_episodi

1 commento:

Anonimo ha detto...

Un corto interessante e di buon livello che, oltre a mostrarci la potenza di fuoco del Dendrobium,ci fa comprendere il perchè, nell'episodio 11, la polizia militare non voleva che fosse utilizzato da Kou Uraki, temendo che, con esso, si potessero sovvertire gli eventi che porteranno all'ascesa dei Titans e a Z Gundam.
Un peccato che non sia stato inserito come episodio bonus in Gundam 0083, perchè non sfigura affatto con la saga principale (riguardo il discorso della CG, paragonare l'attuale qualità raggiunta con quella di partenza è sbagliato, dato che un prodotto va valutato nel suo insieme, e non nei dettagli)

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità e pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 7 marzo 2001 n. 62. Molte delle immagini presenti sono reperite da internet, ma tutti i relativi diritti rimangono dei rispettivi autori. Se l’uso di queste immagini avesse involontariamente violato le norme in materia di diritto d’autore, avvisateci e noi le disintegreremo all’istante.